Mese: dicembre 2016

Sistema Museo – Umbria

Dal 14 ottobre 2016 all’08 gennaio 2017, il Museo Civico Archeologico e Pinacoteca Edilberto Rosa ospita una straordinaria opera inedita del pittore Pieter Paul Rubens l’Allegoria della Fede La Sibilla Persica. L’esposizione dell’opera, curata da Vittorio Sgarbi, è promossa dal Comune di Amelia, nell’ambito delle iniziative di valorizzazione dei beni culturali della città volute dalla nuova Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Laura Pernazza, e da Ameria Festival, l’annuale rassegna di musica, prosa e mostre d’arte, intitolata all’antico nome romano della città e coordinata da Riccardo Romagnoli.L’esposizione, che si inserisce nel quadro delle iniziative festivaliere, è patrocinata dal Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, nonché dalla Regione Umbria e si avvale della collaborazione della Comunità Incontro. La produzione è affidata alla Società Sistema Museo.
http://www.regione.umbria.it/cultura/agenda/dettaglioagenda/-/asset_publisher/W4HTZf7CRi4h/content/20161012-rubens-ad-amelia?read_more=true#sthash.dh3WrzS1.dpufrubens

Oui

” In questo momento ho la sensazione
come di dissolvermi
sarei estremamente triste
senza la speranza di rivederti presto.
Avrei paura a staccarmi da te..🌹
Mi hai rapito via l’anima con un potere
cui non posso resistere:
eppure potei resistere finché non ti vidi,
e anche dopo averti veduto
mi sforzai spesso di ragionare
contro le ragioni del mio amore.
Ora non ne sono più capace.
Sarebbe una pena troppo grande….”

((J. Keats ))

C r i s t i a n a Fine Arts *

Oui

Un signe, une larme,
un mot, une arme,
nettoyer les étoiles à l’alcool de mon âme

Un vide, un mal
des roses qui se fanent
quelqu’un qui prend la place de
quelqu’un d’autre

Un ange frappe a ma porte
Est-ce que je le laisse entrer
Ce n’est pas toujours ma faute
Si les choses sont cassées
Le diable frappe a ma porte
Il demande a me parler
Il y a en moi toujours l’autre
Attiré par le danger

Un filtre, une faille,
l’amour, une paille,
je me noie dans un verre d’eau
j’me sens mal dans ma peau

Je rie je cache le vrai derrière un masque,
le soleil ne va jamais se lever.

Un ange frappe a ma porte
Est-ce que je le laisse entrer
Ce n’est pas toujours ma faute
Si les choses sont cassées
Le diable frappe a ma porte
Il demande a me parler

View original post