Mese: aprile 2016

Le Gif animate diventano Arte…

Annunci

Opificio delle Pietre dure – Firenze

Il Laboratorio Scientifico è stato costituito in seno all’Opificio nel 1975 in concomitanza con l’istituzione stessa del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali Fin dall’inizio esso è stato strutturato in modo da svolgere parallelamente attività diagnostiche sui manufatti antichi in restauro e di ricerca nell’area della conservazione. Alle competenze chimiche inizialmente disponibili si sono successivamente aggiunte quelle di tipo fisico e biologico. Il Laboratorio esplica uno dei compiti istituzionali basilari dell’OPD, quello della ricerca e della diagnosi scientifica, e si articola oggi in due unità principali: un Laboratorio di Chimica, comprendente una sezione per le indagini biologiche, e un Laboratorio di Fisica. L’attività di questi laboratori si integra strettamente e sistematicamente con le diverse Sezioni di Restauro dell’Istituto e, per quanto riguarda la formazione, con la Scuola di Restauro.
Di seguito si riportano le attività più significative che vengono realizzate:

•diagnostica per la conoscenza e la caratterizzazione chimica, fisica e microstrutturale delle opere d’arte e dei manufatti antichi in genere attraverso l’impiego di tecniche di indagine non invasive e di tecniche di indagine su prelievi;
•diagnostica per lo studio dello stato di conservazione delle opere e manufatti sopra citati;
•assistenza tecnico-scientifica alle problematiche di conservazione e restauro;
•ricerca e sviluppo di nuove metodologie di intervento per la conservazione e il restauro;
•ricerca ed elaborazione di nuove metodologie diagnostiche per l’indagine scientifica delle opere d’arte;
•controllo delle caratteristiche dei nuovi prodotti di restauro e valutazione della loro idoneità;
•partecipazione a convegni specialistici e giornate di studio sulla conservazione e restauro;

Gramellini: “È tutta ’na Reggia” — infosannio

 

(Massimo Gramellini – lastampa.it) – Per limitarsi alle ultime ore, si è appreso che due milioni di italiani (venticinque volte lo stadio di San Siro gremito) pagano mazzette per passare davanti agli altri nelle liste d’attesa degli ospedali e che dentro la Reggia di Caserta patrimonio dell’Unesco si affittano appartamenti a 3 euro al mese con […]

via Massimo Gramellini: “È tutta ’na Reggia” — infosannio

Streetart Łódź cz.2

Streetart Łódź cz.2

Street Art in Poland

Łódź muralem stoi…
Część 2. – nie ostatnia.

Dzięki mieszkańcom Łodzi i miłośnikom streetartu moja podróż po tym mieście trwała przez cały miesiąc. Dzięki @Street_Art_Lodz zamieszczane przeze mnie zdjęcia dostały drugie życie. Na naszym profilu Instagramowym udostępniłam zdjęcia, które jak wydawało mi się są trochę zapomniane. Widać jak czas je trochę zakurzył.

View original post 59 altre parole

Adesioni

ADESIONI DI ASSOCIAZIONI E ORGANIZZAZIONI

Amici della Biblioteca Universitaria di Pisa Aref  – Ass. artistica e culturale Emilio Rizzi e Giobatta Ferrari Associazione Bianchi Bandinell…

Sorgente: Adesioni

Kino Lorber : Hieronymus Bosch Docu. ‘Harry & Snowman’ — Deadline

 

Kino Lorber has acquired U.S. and Canadian rights to Hieronymus Bosch: Touched By The Devil, a documentary about the late-medieval artist known for his haunting and fantastic depictions of Heaven and Hell. The film comes on the heels of the discovery of a new Bosch work found last month in storage at a Kanas City museum.…

via Kino Lorber Finds Hieronymus Bosch Docu; FilmRise Jumps On ‘Harry & Snowman’ — Deadline

Mind your money: money matters

British Museum blog

Heidi Hinder, artist and designer

Money. It doesn’t grow on trees and can’t buy you love or happiness, but apparently it makes the world go round. The subject of so many songs and clichés, money dominates and determines our life experience, even our identity.

Image 1_Mind your money Coin design by New Horizon Youth Centre workshop participant. (Photo: Jonathan Rowley)

This much is obvious to those who attend the New Horizon Youth Centre, a London-based charity that supports homeless and at risk young people, and aims to help them create a more positive future for themselves. Part of New Horizon’s Social Enterprise Project offers young people the chance to improve on essential life skills, such as communication and confidence, by providing workshops in partnership with organisations like the British Museum, and with artists like myself.

So this was how a group of bright young people from New Horizon and I came to be…

View original post 998 altre parole