Mese: gennaio 2008

Cuori di pietra

Tratto da CUORI DI PIETRA, Oscar Mondadori, Maggio 2007 : << La verità è che sono cretina [ …] una che non ha mai saputo finire un cruciverba, un’equazione e che quindi non possiede la minima capacità di razionalizzare il reale e di trovare un filo logico negli eventi […] confidarlo significherebbe spiegare a tutti che sono stupida  e boccalona […] Ho trent’anni, castana, ero nasona: mèche, rinoplastica e palestra mi hanno dato un piacevole aspetto da velina che coltivo seguendo sulle riviste di moda i consigli e gli espedienti per essere sempre graziosa […] mini e tacchi a spillo la sera in discoteca , stampe animalier nei wine-bar […] abbronzatura sempre in ordine. Borse firmate. Un quotidiano ogni tanto e un TG tanto per sapere di cosa si parla in giro. Una laurea presa per insistenza di mia madre e un lavoro di assistente – svogliata devo dire – in uno studio legale dove sono entrata per le buone conoscenze di mio padre. Il tutto in attesa di realizzare la mia vera vocazione :  fare la moglie di un ricco professionista >>. Avete presente i “Fichi d’India” a Zelig ? Beh, in presenza di una così sciagurata rappresentante del genere femminile, mi vien da ripetere il loro tormentone : << Portala via … Signore, ti prego … tra un quarto d’ora portala via .. >> . Esistono. Eccome. Purtroppo. Uomini, attenti agli inganni .

… sapete chi era … ?

Sapete chi era "Il braghettone" ? Era un noto pittore che censurava le nudità dei dipinti altrui … Animoticon Si chiamava Daniele da Volterra … e, appunto, "poneva le braghe" … ah benedetta censura … Sarcastico … E quel che capitò al Veronese ?
Il 18 luglio 1573 davanti al Tribunale dell’Inquisizione si presenta un noto pittore veneto, Paolo Caliari detto il Veronese. L’accusa è grave: il grande quadro con l’Ultima Cena che ha dipinto per la chiesa dei SS. Giovanni e Paolo (5,55 x 12,80 metri) contiene immagini non presenti nel racconto evangelico. In particolare ci sono pappagalli, cani, un servo a cui "esce il sangue dal naso", "buffoni, imbriachi, Thodeschi, nani et simili scurrilità".Veronese cerca di giustificarsi: il quadro è grande, dice, e quindi "se nel quadro li avanza spacio, io l’adorno di figure secondo le invenzioni"; e ancora "Nui pittori si pigliamo la licentia che si pigliano i poeti e i matti" [la libertà dei pittori e dei poeti paragonata alla pazzia]. I giudici chiudono un occhio, ma ordinano al veronese di "correggere" la pittura. E "L’ultima cena" divenne così "Convito in Casa Levi" (cioè "pranzo conviviale). Caldo Che "dritto" il VeroneseAngelo.

Televisione ….

C’era una volta … once upon a time … (e ora non più Imbarazzato) … E.R. Emergency Room … e ora c’è ‘na specie de telenovela smielata … ma che è ? Come tutti i TV serials anche questo si ripete, dopo 13 stagioni è (ovviamente) incapace di rigenerarsi … Al Liceo ero incantata dalle prime puntate di questo polpettone sanitario, era (ed è, dal punto di vista tecnico) ben fatto, fior di milioni di dollari spesi in anni e anni … protagonisti di un tempo ormai spariti dal cast o defunti per mano degli sceneggiatori (poi degenerati in sceMeggiatori Animoticon). Forse è quello … "le colonne" del telefilm se ne sono andate e quindi non mi prende più … secondo la mia opinione, era un prodotto godibile fino al 2002, poi ha iniziato a involversi. Mi mancano i dottori Benton e Romano … cinici ma preparati. La cara Susan Lewis, oberata dai problemi … soprattutto dall’instabile sorella che la chiamava "Susie grande" … e che pretendeva lei rimediasse a tutti i suoi errori. E Carter ? Il nababbo che diventò medico per vocazione, non per lucro, ma che sentimentalmente s’imbatteva sempre nella donna (problematica) sbagliata! [ Ricordo, tra tante puntate delle primissime serie, il vermone viscido nella gamba di un tizio (apparso nella scena in cui Carter e Anna Cuore rosso curano un paziente estraendogli, 2 cm alla volta, un lunghissimo verme dalla gamba). Come appunto Anna e Carter dicono, l’uomo ha una infezione chiamata Dracunculosi Nauseato, provocata dal parassita Dracunculus Medinensis Perplesso : è un nematode (verme cilindrico) diffuso nelle regioni tropicali di Asia ed Africa che si prende bevendo acque contaminate dalle sue larve. Dall’acqua ingerita dal poveraccio di turno che beve, entrano nel suo stomaco e attraverso la parete intestinale raggiungono per via linfatica il connettivo sulla parete posteriore dell’addome; da qui dopo un anno circa la femmina gravida (che contiene qualcosa come 3 milioni di larve ! ) migra (non mi chiedete come !) nel sottocutaneo dove appunto provoca prurito e ulcerazioni. Quando esce fuori e protrude (soprattutto se le persone mettono la ferite in acqua per alleviare il bruciore) libera le larve per ricominciare il ciclo. Si interviene con la tecnica del bastoncino, onde evitare che si rompa e muoia all’interno del corpo del malcapitato ….!!! ] Eh … altri tempi … Beh … in sostituzione mi è arrivato sugli schermi di casa Dr. House ("Gregorio Casa") : mi fanno sbellicare le varie parodie A bocca aperta … il dottore "col bastone" si aggira nei reparti picchiando moribondi qua e là … esagerate queste gags … non è che negli episodi sia così brutale … è che … è ORSO , questo sì … lo è un tantino l’attore Animoticon Hugh Laurie. Buon termometro a tutti.